vacanza sull'isola di lussino

Vacanza sull’isola di Lussino: come arrivare, cosa vedere e dove alloggiare a Lussingrande

Per una volta tralascio i toni romantici e mi concedo un post denso di informazioni e consigli pratici che potrebbe tornarvi utile nel caso abbiate voglia di ripetere la vacanza relax che ho fatto io sull’isola di Lussino in Croazia, e per la precisione a Lussingrande (Veli Losinj).
Parto subito con qualche informazione geografica, giusto per orientarci meglio: Lussingrande (Veli Lošinj) è un piccolo paese (se ci sono 1000 abitanti forse è assai) nell’isola di Lussino e nell’arcipelago del Quarnero. Siamo quindi nella parte nord della Croazia, poco distanti dalla costa orientale dell’Istria.
Da una vacanza da queste parti dovete aspettarvi soprattutto tanto relax, tanta natura, buon cibo e un mare dai colori caraibici. Come vi racconterò qui di seguito, però, ci sono anche tante altre cose che potete fare e vedere durante la vostra vacanza a Lussingrande.
Siete pronti? E allora via!

panorama dell'isola di lussino

Come arrivare sull’isola di Lussino

Ovvero, come ci sono arrivata io.
Siamo partiti in auto da Trieste e abbiamo raggiunto Brestova, un paesino sulla costa est dell’Istria a circa 40 km da Fiume. A Brestova bisogna imbarcarsi sul traghetto per l’isola di Cherso (Cres). Consiglio: dato che la fila di auto per salire a bordo può essere lunghetta, specie nel mese di agosto, conviene arrivare presto. Inoltre, è meglio dare un’occhiata agli orari delle traversate (la compagnia che gestisce i collegamenti è la Jadrolinija, sul loro sito troverete tutte le info utili). Noi siamo arrivati a Brestova intorno alle 9.30-10.00 del 14 agosto e fortunatamente abbiamo dovuto aspettare meno di un’ora prima di imbarcarci.
Una volta a bordo sedetevi su uno dei ponti e godetevi il panorama delle piccole isole che vi circonderanno e il forte odore di mare che vi investirà in pieno viso.
Dopo 30-40 minuti circa attraccherete a Porosina, sull’isola di Cherso. Rimettetevi alla guida e percorrete tutta l’isola fino a Ossero (Osor). Qui oltrepasserete (senza neanche accorgervene) il piccolo ponte che collega l’isola di Cherso con l’isola di Lussino.
25 km ancora e arriverete a destinazione, abbiate fede.

In totale, dallo sbarco dei traghetti a Porosina fino a Lussingrande ci vogliono circa un’ottantina di km di strada statale. Non preoccupatevi, sbagliare è impossibile: la strada è una sola e le indicazioni lungo il percorso non mancano.
Tenete conto che, una volta arrivati a Lussingrande, l’auto non vi servirà più finché resterete in paese (oltretutto in centro è impossibile utilizzarla). Lasciatela quindi nelle aree di parcheggio lungo la statale o nelle zone più esterne, proprio a ridosso dei quartieri residenziali.

vicolo a lussingrande sull'isola di lussino

mare sull'isola di lussino

Dove alloggiare a Lussingrande

Se c’è una cosa della quale Lussingrande, e in generale l’isola di Lussino, abbonda sono le case vacanze destinate ai turisti. Non mancano neanche hotel e pensioni di vario genere e categoria. Se vi interessano le sistemazioni a 4 e 5 stelle date un’occhiata al sito di Losinj-hotels.
Pensioni, hotel e case vacanze sono disseminate ovunque. Il paese di Lussingrande è davvero piccolino e si gira a piedi o in bici. Come dicevo nel post precedente, però, la maggior parte delle stradine che collegano il centro alle zone residenziali è in salita e, sotto il sole di agosto e con le buste del supermercato in mano, possono risultare un po’ faticose da percorrere. Il consiglio che posso darvi per la scelta dell’appartamento, nel caso prevediate di fare la spesa e cucinare a casa, è quello di non allontanarvi troppo dalla piazza centrale (Riva Maresciallo Tito) dove ci sono tutti i servizi principali e, poco distante, anche l’unico mini market del paese.

centro di lussingrande sull'isola di lussino

Cosa fare durante una vacanza a Lussingrande

Parole d’ordine di una vacanza sull’isola di Lussino, specialmente a Lussingrande: mare e relax. Ma non solo. Preparatevi infatti a fare delle belle camminate, specie se decidete di non accontentarvi delle classiche spiagge attrezzate ma volete andare alla ricerca di calette e scogli più solitari e silenziosi.
Il mare di Lussingrande è splendido ovunque ma il punto in cui, secondo me, supera se stesso è quello che costeggia il sentiero della Valle Scura. Percorrendolo (a piedi o in bici) vi ritroverete a camminare avendo da un lato il mare immenso e dall’altro la pineta. Oltre a riempire i polmoni di aria di mare e bosco insieme, potrete scegliere il vostro angolo preferito sugli scogli.
Altrimenti, se agli scogli preferite le comodità della spiaggia attrezzata (ad esempio se viaggiate con i bambini) vi consiglio due posti: il primo è la piccola spiaggia poco distante dal porticciolo della Rovenska. Il secondo, invece, è una baia alla quale si arriva dopo una camminata di circa quaranta minuti lungo il sentiero della Valle Scura giungendo quasi fino a Lussinpiccolo. A differenza della spiaggia vicino alla Rovenska, però, questa seconda baia non è attrezzata con bar o punti di ristoro.
In paese, poi, è possibile noleggiare le biciclette, utili ad esempio per percorrere il sentiero della Valle Scura.
Gli amanti della guida in mare invece delle biciclette potranno noleggiare barche e piccoli motoscafi per raggiungere le altre isolette dell’arcipelago.
Altra cosa: da Riva Maresciallo Tito (la piazza centrale di Lussingrande) partono diverse escursioni in barca dirette alla riserva dei delfini: Lussino è infatti definita l’isola dei delfini (io purtroppo mentre ero lì non ne ho visti ma non sono andata alla riserva).

tramonto sull'isola di lussino

finestre colorate isola di lussino

Cosa vedere a Lussingrande e dintorni

Nonostante si tratti di un paese piccolissimo, a Lussingrande ci sono diverse cose carine da vedere.
La prima, che poi è la mia preferita, è il piccolo porto della Rovenska con le sue casette colorate, suggestivo sia di giorno e sia di sera. Tra l’altro, proprio alla Rovenska si trovano i migliori ristoranti del paese: io vi consiglio una cena di pesce al Bora Bar, lo chef è toscano ma usa prodotti locali (a eccezione di un paio di ingredienti che si fa spedire dall’Italia).

Dalla Rovenska, percorrete la costa lungo il centro del paese: vi fermerete sicuramente diverse volte per ammirare lo splendido panorama, meglio ancora se all’ora del tramonto. Vi consiglio di fermarvi a scattare qualche foto una volta giunti al belvedere nelle vicinanze della bella chiesa di S. Antonio Abate.

A due passi dalla chiesa si accede alla piazza principale di Lussingrande, la vivace e colorata Riva Maresciallo Tito dove, oltre ai lounge bar e alle gelaterie che accolgono giovani e adulti fino a tardi, troverete anche l’ufficio di informazioni turistiche (e potrete anche cambiare i vostri euro in kune croate), alcune botteghe e negozi di souvenir.

Molto interessante anche la Torre dei Veneziani: non solo perché al suo interno ospita il museo dedicato alla storia dell’isola di Lussino e alle sue vicende marinare ma perché dalla terrazza in cima alla torre potrete dare uno sguardo d’insieme all’intero paese, mare e pineta compresi.

porto della rovenska sull'isola di lussino

Anche nei dintorni di Lussingrande ci sono diverse cose da vedere: innanzitutto, per un altro panorama mozzafiato potete raggiungere il belvedere della chiesetta di San Giovanni, a circa 250 metri d’altezza.

Una visita a Lussinpiccolo (Mali Lošinj) è d’obbligo, visto che dista soltanto 3 km. Rispetto a Lussingrande, Lussinpiccolo vi apparirà gigantesco e molto più movimentato. A me ha ricordato molto Rovigno e Pirano, con il lungomare pieno di bar e locali, il campanile della chiesa che svetta su tutto, il porticciolo con un continuo via vai di barche e barchette. A questo proposito, sappiate che dal porto di Mali Lošinj partono numerose escursioni in giornata alle altre isole del Quarnero: io non sono riuscita a organizzarmi ma so che ne vale veramente la pena, ad esempio per raggiungere le isole di Ilovik e Susak.

panorama di lussinpiccolo sull'isola di lussino

negozio di lussinpiccolo sull'isola di lussino

centro di mali losinj sull'isola di lussino

Se poi avete voglia di visitare un posto speciale, raggiungete il piccolo borgo di Lubenice sull’isola di Cherso, che è una meta perfetta per una gita in giornata. Vedrete qualcosa di davvero particolare e soprattutto vi renderete conto di cosa voglia dire sul serio l’espressione spesso abusata di “borgo fuori dal tempo”.

La mia panoramica finisce qui. Chissà, magari per la prossima estate ci farete un pensierino.
Credo abbiate capito che per me l’isola di Lussino, e in particolare Lussingrande, è una meta assolutamente consigliata: il mare è di una bellezza indescrivibile, la natura è tutta intorno, non c’è troppa confusione neanche in agosto (ma ricordatevi sempre che io sono abituata agli standard di affollamento siculi) ed è una località turistica accessibile per tutte le tasche.
Dovrei avervi detto tutto. Ma facciamo che se vi servono più consigli o avete altre curiosità da soddisfare mi scrivete un commento a questo post? 😉

Leggi anche

On the road in Istria: cosa vedere e cosa fare

Cosa vedere in Slovenia: qualche idea

L’entroterra istriano tra vampiri e danze macabre

I Balcani in cinque piatti

7 Comments
  • Viaggio in Bulgaria | Alla fine di un viaggio
    Posted at 12:19h, 13 settembre Rispondi

    […] in effetti ammetto che il rimedio ha funzionato abbastanza: non ho fatto in tempo a rientrare da Lussino che con la mente stavo già lavorando al mio itinerario […]

  • Cosa vedere a Sofia in due giorni | Alla fine di un viaggio
    Posted at 15:10h, 21 settembre Rispondi

    […] Vacanza a Lussingrande: come arrivare, cosa vedere e dove alloggiare […]

  • Lubenice, il borgo a strapiombo sul mare della Croazia | Alla fine di un viaggio
    Posted at 11:18h, 29 settembre Rispondi

    […] agosto, di ritorno dalla mia vacanza a Lussingrande, ho fatto tappa a Lubenice, un puntino minuscolo nell’isola di Cres posto a 380 metri sopra il […]

  • Croazia info
    Posted at 17:21h, 16 aprile Rispondi

    Trovi anche tu che Lussingrande come veduta assomigli a Portofino? Aggiungeremmo ancora solo la raccomandazione a chi cerca l’appartamento a Lussingrande,e gli è importante avere un posto auto, di verificarne la presenza prima di prenotare: le case vicino al mare e nel centro storico di Lussingrande ce l’hanno raramente, anzi: non vi è proprio possibile neanche accedere in macchina

    • Alla fine di un viaggio
      Posted at 17:25h, 16 aprile Rispondi

      Grazie della precisazione 🙂 Sono d’accordissimo con te: nel centro del paese, come dico anche nel post, non si può accedere con l’auto. La casa dove alloggiavo io era poco distante dalla piazza e tenevamo l’auto in un’area parcheggio quasi a ridosso della strada statale (comunque erano pochi passi dalla casa). Sicuramente è bene che i viaggiatori tengano bene a mente questa cosa.
      Grazie per aver letto il post e buon pomeriggio! 🙂

  • Nicol
    Posted at 20:47h, 31 agosto Rispondi

    Ciao! Ho letto con molta attenzione questo post perchè lunedi mi appresto a partire con la mia famiglia per Lussino.
    Faremo anche un giro a Susak, isola natale di mio suocero.
    Volevo chiederti qualcosa il più sul sentiero della Valle Scura… in che punto di Lussino vi trovo l’inizio? Da dove si parte? Quanto è lungo?

    • Alla fine di un viaggio
      Posted at 08:04h, 03 settembre Rispondi

      Ciao Nicol! Io lo prendevo da subito dopo l’hotel Punta, poco distante dal centro di Veli Losinj. So che il sentiero arriva fino a Mali Losinj, per cui non credo sia più lungo di 4-5 km. Io ne percorrevo solo un pezzo (a Mali non sono mai arrivata) in cerca di calette e posti carini per fare un tuffo. Non ho mai preso la bici, mi sono sempre mossa a piedi, ma di ciclisti ne incrociavo spesso.
      Comunque nella piazzetta centrale di Veli Losinj trovi il punto informazioni per i turisti, lì sicuramente ti diranno qualcosa di più. Buon divertimento e a presto!

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Share This