consigli su cosa fare a milano

Cosa fare a Milano in un weekend

Il titolo è fuorviante: l’arco temporale di un weekend vale assai poco quando si tratta di scegliere cosa fare a Milano e si hanno a disposizione solo due giorni per visitare una “capitale del tutto” come la mia ex città.
Non starò qui a disquisire dei miei soliti malumori della mia vita precedente, del fatto che me ne sono andata via da Milano dopo sette anni, del perché e del per come (ma se l’argomento vi interessa potete sbirciare tra i miei vecchi post, come quello dedicato ai miei sette anni di vita milanese, che tra l’altro è il primo post pubblicato su Alla fine di un viaggio). No, stavolta niente di tutto questo.
Oggi voglio riconoscere a Milano il suo altissimo potere attrattivo. Se lo merita. E per una volta voglio riconoscere che, con grande probabilità, questo potere lo eserciterebbe anche su di me, se non l’avessi ancora mai visitata.
E allora, per una volta, dimenticate gli stereotipi. Mettete da parte le solite immagini che dipingono Milano come una città fredda, grigia, dura. Pensatela invece come una meta promettente e interessante. Piena di arte, cultura, fighitudine (non glielo si può certo negare) ma anche di angoli e quartieri sorprendenti che non vi sareste mai aspettati di trovare. Pensatela come un luogo in cui tutto può succedere. Anche in un weekend.
Mettete quindi mano ai vostri programmi su cosa fare a Milano: avendoci vissuto sette anni, credo di avere titoli a sufficienza per dispensare qualche buon consiglio in merito. Qui trovate una lista delle 20 cose da vedere a Milano.

.cosa fare a Milano galleria vittorio emanuele

Idee su cosa fare a Milano

Salire sulla terrazza del Duomo di Milano

E dai, vuoi non cominciare il tuo weekend a Milano da una delle piazze più famose d’Italia e dando uno sguardo panoramico dall’alto di una delle cattedrali più belle che esistano?
Piazza Duomo è uno di quei posti che riesce sempre ad aprirmi il cuore. Nonostante sia perennemente asfissiata dai passi confusi e frettolosi della gente che l’attraversa senza degnarla di uno sguardo, invasa da piccioni e individui che si posteggiano lì senza un vero scopo nella vita. Rimane pur sempre una delle piazze più monumentali che esistano. 
Il Duomo, poi, è sfavillante a ogni ora del giorno e delle notte.
Dopo esservi girati più volte su voi stessi per non perdere neanche un centimetro di bellezza, dirigetevi verso quell’immenso arco che trovate a sinistra del Duomo e oltrepassatelo. La Galleria Vittorio Emanuele è una passeggiata di pochi metri attraverso i fasti, gli ori e il successo di una città che l’attributo della grandezza se l’è meritatamente conquistato. No?

cosa fare a Milano in un weekend piazza duomo

Visitare i quartieri di Brera e Porta Nuova

Se fasti e splendore vi hanno abbondantemente scioccato e desiderate tornare a qualcosa di un po’ più ridimensionato, il mio secondo suggerimento su cosa fare a Milano riguarda l’esplorazione del quartiere Brera. Qui Milano potrebbe essere quasi scambiata per un paesino o una piccola città. Elegante, benestante, sofisticata, ma di certo più ridotta rispetto alla grandezza di altre zone del centro. Brera è qualcosa di veramente bello e, appunto, più ridimensionato.
Passeggiate fino a via Garibaldi e Corso Como, fieri distretti del design (e del Fuori Salone del Mobile) e della movida (locali, bar e ristoranti non mancano) e arrivate fino a Piazza Gae Aulenti che, pur essendo circondata da grattacieli (che, come avrete capito, non mi appassionano tanto), vanta un’estetica tutta sua e secondo me notevole. Avrete davanti a voi il mondo sviluppato in altezza del quartiere di Porta Nuova. Che vi piaccia o meno, non potete certo andarvene da Milano senza avere messo gli occhi su uno degli aspetti che più la rappresentano (il cemento e le altezze), siete d’accordo?

cosa fare a Milano porta nuova

Prendersi una pausa in uno dei parchi di Milano

So che sembrerà insolito, specie se si ha a disposizione solo un weekend per visitare una metropoli, ma tra le cose da fare a Milano, secondo me, c’è anche una passeggiata in uno dei suoi tanti parchi. E non perché riservino qualcosa di atipico che non troverete da nessun’altra parte; ma semplicemente perché ritraggono un aspetto di Milano che non è da tutti. Qualcosa che non tutti si aspettano di cogliere o che non si fa cogliere da tutti. La Milano serena, rilassata, dei grandi polmoni verdi e dei laghetti. Dei cagnolini e delle famiglie. E badate che non c’è solo il Parco Sempione (che rimane comunque il parco di Milano più famoso, se non altro perché è in centro e si sviluppa dietro lo splendido Castello Sforzesco). Se avete voglia di spostarvi in periferia (tranquilli, i mezzi funzionano benissimo), nella zona ovest della città vi consiglio di fare un salto al Parco delle Cave, ad esempio, o al Parco di Trenno. Se invece volete spostarvi a est, vi consiglio di visitare il Parco Forlanini, poco distante dall’aeroporto di Linate. A me piaceva un sacco andare lì. Passeggiando la domenica pomeriggio, riuscivo persino a ritrovare la calma e anestetizzare le mie ansie da pre-lunedì.

cosa fare a Milano parco sempione

Cose fare a Milano: visitare una mostra al Mudec o a Palazzo Reale 

Una cosa è certa: mostre a Milano ne troverete sempre decine e decine, qualsiasi sia il periodo in cui sceglierete di visitarla. Per cui, se vi state arrovellando su cosa fare a Milano durante il vostro weekend vi consiglio di dare una sbirciata ai siti web di musei come il Mudec (il Museo delle Culture) oppure di Palazzo Reale che, solitamente, ospitano le esposizioni più fighe. Ma ovviamente gli enti, le gallerie d’arte e i musei a Milano che presentano un calendario di eventi da Premio Oscar neanche si contano.
Tempo fa, per esempio, ho visitato al Mudec la mostra dedicata a Frida Kahlo: ne sono uscita con il cuore gonfio e gli occhi lucidi. Un percorso emozionante per raccontare la vita, l’amore e il dolore di una donna straordinaria che non morirà mai. Un po’ di tempo è passato, da quando ho visitato quella mostra. Ma sono certa che adesso in programma ce ne saranno tante altre e altrettanto belle.

cosa fare a Milano visitare mostra Frida Kahlo

Andare a caccia di street art nel quartiere Isola

Secondo me, visitare Milano e tentare di conoscerla veramente (cosa non facile in un arco di tempo striminzito come quello di un weekend) vuol dire uscire dai soliti percorsi e resistere all’attrazione che gli highlights più noti esercitano. 
Un quartiere di Milano che a me piace tantissimo è Isola. Ci arriverete comodamente con la metro (fermata Garibaldi della M2 e della M5 oppure fermata Isola della M5) e poi, da lì, potrete procedere a piedi. Passeggiate e guardatevi intorno: siete in un quartiere insolito che non tutti quelli di passaggio conoscono, nel cuore di una Milano giovane e piuttosto inedita. Andate a caccia di street art, Isola ne è piena. Cercate il mercatino rionale. Prendete un aperitivo al Frida, un posto bellissimo dove, oltre a bere, si fa anche tanta cultura. E, ancora una volta, stupitevi del gran numero di facce che Milano riesce a indossare contemporaneamente. E riesce a vestirli tutti benissimo!

cosa fare a Milano quartiere isola

cosa fare a Milano tour quartiere isola

Passeggiare sui Navigli e alle Colonne di Milano (con aperitivo incluso)

Mi piace pensare che sia questa la faccia più tipica di Milano. Di certo è quella che io, nell’arco dei miei sette anni di vita lì, ho amato e cercato di più. Forse perché in parte mi ricordava Bologna, o forse perché riusciva sempre a sorprendermi il fatto di trovare nel centro di una metropoli un posto così “facile da acchiappare”.
Milano è anche questo. Il passeggio del sabato sera o della domenica mattina, i locali sempre pieni, gli angoli delicati, i cortili colorati e le gallerie d’arte minuscole.
Quindi, quando compilerete il vostro itinerario su cosa fare a Milano in un weekend dovrete donare una fetta generosa del vostro tempo alla zona dei Navigli e delle Colonne di San Lorenzo. Lì dove Milano è proprio di tutti. E, già che ci siete, allargate la vostra passeggiata al quartiere di Porta Genova, partendo dal piazzale della stazione. Scoprirete altri piccoli negozi pieni di oggetti e accessori colorati, cortili che sanno di altri tempi, distretti del design e posti che sono risorti a nuova vita (per essere più precisi: le vie che vi consiglio di girare partendo da Porta Genova sono soprattutto via Tortona, via Savona e via Voghera). 

cosa fare a Milano naviglio grande

cosa fare a Milano passeggiare sui navigli

cosa fare a Milano visitare la darsena

Osservare Milano di sera per scoprirla più bella

Specie quando è molto tardi e a correre per le strade ci sono solo gli ultimi tram. 
Vorrei potervi dire che questa è una delle cose da fare a Milano in un weekend ma, in realtà, la Milano più bella di sera io l’ho vista durante gli altri giorni della settimana. Quando davvero non c’è quasi nessuno in giro. E puoi finalmente prenderti la libertà di fotografare Piazza Duomo e Piazza Cordusio senza che teste, cappotti e gente di passaggio ti si piazzino al centro dell’obiettivo. 
Ripenso a tutte le volte che, mentre il tram mi portava a casa e osservavo dal finestrino le luci della città così solitaria, ho avvertito Milano come qualcosa di mio. E ho percepito me stessa come parte di lei. 

cosa fare a Milano navigli di sera

In poche righe ho cercato di presentarvi la mia Milano preferita. Di suggerirvi il modo migliore per conoscerla e portare via con voi un bel ricordo.
Mi è venuta voglia di rifare tutte le cose che vi ho consigliato. Alcune le faccio ogni volta che torno, altre le ho lasciate davvero indietro nel tempo. 

Ho scritto questo post su cosa fare a Milano quasi di getto e non me l’aspettavo. Già immaginavo di star seduta dodici ore alla mia scrivania, dispersa nel nulla cosmico della cosiddetta pagina bianca. Invece no. La mia ex città mi è scivolata subito dalle dita e sulla tastiera. E si è materializzata davanti ai miei occhi in tutta la sua grandezza, i suoi contrasti, nelle cose che mi mancano e in quelle che sono contenta di aver lasciato. In fondo, credo che, nonostante tutto, ci siano stati dei momenti in cui io e lei ci siamo scambiate un po’ di amore. Quando non eravamo troppo impegnate a odiarci. Del resto, sette anni sono lunghi e lasciano spazio anche a questo.
Milano è una forza e, che tu lo voglia o no, in qualche modo riesce a prenderti.

 

Leggi anche

Dove mangiare a Milano: 15 posti da provare

Dieci cose da vedere a Napoli

Cosa fare a Torino in un weekend

Cosa vedere a Bologna: itinerario del centro 

Dieci luoghi da visitare in Italia in un weekend

8 Comments
  • Simona
    Posted at 09:28h, 14 marzo Rispondi

    Per anni ho pensato anch’io Milano fosse fredda e grigia ma credo che negli ultimi anni abbia acquistato una sua anima e ciò la rende attrattiva

    • Alla fine di un viaggio
      Posted at 09:59h, 14 marzo Rispondi

      sicuramente è una città che offre tanto 🙂

  • Ale e Kiki - Untrolleyperdue.it
    Posted at 23:28h, 14 marzo Rispondi

    Il Parco Forlanini e la Street Art di Isola le inseriamo nella lista delle cose da fare nella prossima gita milanese: ci ispirano molto! 😉

    • Alla fine di un viaggio
      Posted at 10:05h, 15 marzo Rispondi

      Isola è un quartiere fantastico. Non mi sarebbe dispiaciuto abitarci. Poi adesso è collegato ancora meglio al centro! A presto, ragazzi, e grazie per essere passati 🙂

  • Sara de Colle
    Posted at 09:01h, 15 marzo Rispondi

    Anch’io ho rivalutato molto Milano e più la conosco, più mi piace! Grazie dei suggerimenti Velia, li terrò ben a mente per la prossima gita a Milano!

    • Alla fine di un viaggio
      Posted at 10:04h, 15 marzo Rispondi

      Grazie mille, Sara! Sono contenta che ti piacciano, ho cercato di raccontare la Milano che piace a me 🙂 Un abbraccio!

  • Chiara - Con un Viaggio nella testa
    Posted at 17:12h, 29 marzo Rispondi

    la street art dell’Isola la conosco poco anche io!

    • Alla fine di un viaggio
      Posted at 17:16h, 29 marzo Rispondi

      a me è piaciuto un sacco quel giro 🙂 Isola è uno dei miei quartieri preferiti di Milano e fino a quel momento lo conoscevo poco… peccato non averci mai abitato!

Pin It on Pinterest

Share This