consigli su cosa mettere in valigia

Cosa mettere in valigia: consigli per non impazzire

Tra due settimane esatte, per me sarà tempo di fare la valigia, imbarcarmi per la Sicilia e tornarmene per un po’, come si suol dire, da dove sono venuta. Dato che non torno nella mia città dalla scorsa estate, per questo Natale ho pensato bene di prendermela un po’ più comoda, evitando quindi le solite tristissime toccate e fuga degli ultimi anni. Mi fermerò un po’ più di quindici giorni. Era ora.
Felicità a parte, dall’imminente partenza si è accesa la lampadina di un post denso di consigli su cosa mettere in valigia, rivolti ai tanti (tantissimi a dire il vero, anzi mi sa quasi tutti) che entrano nel panico più totale ogni qualvolta si debba tirare fuori dall’armadio il trolley e cominciare a riempirlo prima di un viaggio.

Io, invece, del panico da valigia non ci ho mai sofferto. Anzi. Per me lo stato euforico del viaggio comincia proprio in quel momento, quando devo prima fare mente locale per decidere cosa portare in valigia e poi, un pezzo per volta, riempirla. Risultato: il mio trolley è pronto sempre in tempi record che di rado superano i venti minuti. Si può dire che ormai quella della valigia sia un’azione automatica. Impiego molto, ma moltissimo di più a pianificare tutti gli altri aspetti del viaggio (prenotazioni, itinerario, spostamenti). Il momento della valigia, per me, oltre a essere felicità pura, è anche molto breve. E le cose non cambiano di tanto se, invece del solito bagaglio a mano, devo riempire il trolley da 20 chili da imbarcare.

Il segreto è pianificare, ed è il primo consiglio che vi do su come fare la valigia. Prima di tirare giù il trolley dall’armadio, aprirlo e riempirlo di cose alla rinfusa, prendetevi dieci minuti per stare seduti alla vostra scrivania con carta e penna, concentrarvi e buttare giù una bella lista di cose da mettere in valigia che volete (o dovete) portare con voi. Scrivere una lista vi aiuterà tantissimo a 1) non sbagliare, 2) non dimenticare nulla (o quantomeno nulla di importante), 3) non esagerare con le cose da portare via con voi (in realtà questo è un errore in cui cado ogni tanto anche io; ma tra tutti gli errori che si possono commettere è quello meno grave, no?).
Così facendo vedrete che, viaggio dopo viaggio e trolley dopo trolley, fare la valigia diventerà un’operazione sempre più veloce e divertente anche per voi.

Fatta questa premessa, passo ai suggerimenti concreti. Per prima cosa vi lascio quattro liste che chiamerò “universali”: il beauty case, la tecnologia, la biancheria intima e le varie ed eventuali. Quattro liste di cose da mettere in valigia che vi serviranno sempre, qualsiasi sia la vostra destinazione e qualunque sia la durata della vacanza.
Subito dopo, farò qualche considerazione più specifica su cosa mettere in valigia a seconda dell’occasione: vi aspetta un break di due o tre giorni? Un viaggio più lungo? Una bella vacanza al mare?

Vediamo insieme come riempire il trolley senza fatica e soprattutto senza cadere preda di inutili ansie.

Cosa mettere in valigia: 4 liste universali

Cosa mettere nel beauty case

La prima lista universale di cose da mettere in valigia che vanno bene per qualsiasi viaggio è quella del temutissimo beauty case. Per certi versi, il beauty è una delle cose più importanti: perderlo o sbagliare a comporlo può risultare antipatico, non tanto per l’eventuale mancata reperibilità dei prodotti nella destinazione che stiamo per raggiungere quanto per i costi che solitamente hanno i cosmetici. In ogni caso, però, ricordatevi sempre che siete in viaggio: se doveste perdere il beauty o doveste dimenticare a casa creme e cremine varie, relax! Non è una tragedia. Una soluzione si trova, voi pensate solo a divertirvi e godervi la vacanza.

Detto questo, nel mio beauty case da viaggio metto sempre:

  • Spazzolino e dentifricio mini size
  • Detergente occhi e viso mini size
  • Deodorante mini size
  • Soluzione mini size per lenti a contatto
  • Campioncini di crema per il viso e contorno occhi (quest’ultimo non sempre)
  • Detergenti e saponi vari, sempre in formato mini size (bagnoschiuma, shampoo, balsamo, sapone intimo)
  • Pettine per capelli: in realtà di solito lo metto in valigia ma non dentro il beauty (non ci entra). Ve lo segnalo in questa lista solo per questione di affinità tematica
  • Make up: il minimo indispensabile per non andare in giro come una strega e sistemarmi ogni tanto
  • Dischetti di cotone levatrucco (tanti quanti sono i giorni previsti per la vacanza)
  • Pinzetta e rasoio (per viaggi che superano i tre giorni)

Sembrano una marea di cose ma non è così, fidatevi. Oltretutto, tenete conto che quando dico “mini size” intendo boccette e flaconi davvero piccoli. L’importante è che in totale tutti insieme non superino la quantità di un litro qualora il vostro beauty case debba andare nel bagaglio a mano. Se invece il beauty è destinato al bagaglio grande da imbarcare in stiva siete più liberi di abbondare.

Gli oggetti tecnologici da mettere in valigia

Quella tecnologica è decisamente una delle liste più divertenti da fare quando è il momento di decidere cosa mettere in valigia. Nel mio caso, non mancano mai:

  • Cellulare
  • Caricabatterie del cellulare
  • Fotocamera
  • Caricabatterie della fotocamera
  • Una scheda di memoria di riserva per la fotocamera (ve lo raccomando soprattutto dopo la mia esperienza in Portogallo: l’ultimo giorno di viaggio la mia fotocamera aveva la memoria così piena che non ho potuto scattare neanche una foto)
  • Power Bank (uno degli acquisti più azzeccati, per quanto mi riguarda)
  • Computer portatile con il suo caricabatterie o tablet (utili ad esempio se prevedete di lavorare)
  • Asciugacapelli da viaggio (se siete sicuri di non trovarlo nella stanza che avete prenotato per la vacanza)
  • Adattatore per presa elettrica (ovviamente a seconda della vostra destinazione).

La biancheria intima

Qui il gioco è facile. Si tratta di mettere in valigia:

  • Mutande
  • Calze
  • Reggiseni
  • Magliette intime o le cosiddette maglie della salute (per chi le usa)

Per la biancheria intima mi regolo così: per viaggi della durata massima di 4 giorni metto in valigia un cambio di ogni capo per ogni giorno di vacanza. Per i viaggi più lunghi metto in conto di lavare a mano o di usare la lavatrice (quando c’è).

Varie ed eventuali

Altra lista di cose da mettere in valigia che mi piace tantissimo. La mia comprende sempre:

  • Documenti personali (passaporto e/o carta d’identità, patente se durante il viaggio dovrò guidare, bancomat e/o carta di credito)
  • Un libro
  • Occhiali da vista
  • Occhiali da sole
  • Appunti, stampe e info varie sul viaggio (ricevute delle prenotazioni di hotel e/o auto a noleggio, carte d’imbarco dei voli, mappa dei mezzi pubblici della destinazione, appunti sull’itinerario da compiere, e così via).
  • Accessori vari (io di solito porto con me solo uno o due paia di orecchini)
  • Farmaci di prima necessità (come l’aspirina, ad esempio. Vi consiglio di non dimenticarla specie se viaggiate in inverno o verso destinazioni fredde. Portate con voi anche i fermenti lattici e qualcosa per il mal di stomaco, con l’augurio di non doverli usare affatto).

Cosa mettere nel bagaglio a mano (o nello zaino)

Tenete conto che tutto quello che ho elencato finora nelle quattro liste di oggetti che ho definito universali rientra tranquillamente nel mio bagaglio a mano. Anche perché io viaggio quasi esclusivamente solo con quello.

Nel mio trolley piccolo (per intenderci, il trolley che io chiamo piccolo è quello che per Ryanair non deve superare i 10 kg di peso e le dimensioni di 55 cm x 40 cm x 20 cm. Lo stesso per cui adesso dovete pagare un supplemento per portarlo in cabina con voi) ci stanno quindi tutti gli oggetti delle quattro liste universali più i cambi di vestiario previsti per la vacanza.
Per i consigli su cosa portare in viaggio a proposito di vestiti e capi d’abbigliamento vi rimando ai prossimi paragrafi 🙂

La scelta tra il trolley e lo zaino è piuttosto personale. Questione di gusti, praticità e comodità. E dipende anche dalla capienza del vostro zaino. Il mio, ad esempio, non è grande: possono starci dentro le cose per trascorrere una o massimo due notti fuori. Per viaggi molto brevi lo preferisco: trovo molto più pratico portarsi in giro uno zaino sulle spalle che non trascinare un trolley.
Per i viaggi che superano le due notti, però, il mio compagno fedele rimane il trolley.

cosa mettere nel bagaglio a mano

Cosa mettere in valigia per tre giorni

Ecco un’altra nota dolente per i tanti che non amano fare i bagagli: cosa mettere in valigia per un weekend o per un ponte lungo (facciamo massimo di quattro giorni)?

Ripensando al bagaglio che preparai ad esempio per Lisbona (per un totale di 4 giorni di viaggio), il mio consiglio è quello di aggiungere agli oggetti delle 4 liste universali tanti cambi di vestiario quanti sono i giorni di vacanza. Esempio: se state fuori tre giorni, portate tre cambi. 

Io, a dire il vero, preferisco abbondare con i cambi di maglia/maglione ma non porto mai nessun cambio di jeans/pantaloni o di scarpe. Ma anche questa è una scelta personale.

Se state per partire per una destinazione fredda o se viaggiate in inverno non dimenticate l’ombrello, oltre a sciarpa, guanti e cappellino. A questo proposito, però, vi consiglio di dare sempre un’occhiata alle previsioni meteo prima di partire: nel caso del mio viaggio a Lisbona, infatti, ho leggermente esagerato con accessori e capi in lana. Essendo fine novembre, mi aspettavo di trovare un clima più autunnale che primaverile (come invece è stato).

Infine, ultimo consiglio: non dimenticate di mettere in valigia il pigiama!

cosa mettere in valigia per un weekend

Cosa mettere in valigia per una settimana

Preparare la valigia per un viaggio di una settimana può risultare un po’ più impegnativo, se ad esempio avete deciso di portare con voi il bagaglio grande da imbarcare e adesso dovete riempirlo. 

In generale, anche in questo caso le cose da portare in viaggio sono più o meno sempre le stesse. Diciamo che con il bagaglio grande potete sbizzarrirvi di più: oltre agli oggetti delle nostre quattro liste universali, potreste pensare di portarvi tanti cambi di vestiario quanti sono i giorni di vacanza. Anzi, fossi in voi farei proprio così, soprattutto per non avere il pensiero di dover fare lavatrici o lavaggi a mano durante le ferie. In una valigia grande, poi, c’è spazio anche per un paio di pantaloni in più, per il cambio di scarpe e, perché no, per una borsetta carina per uscire la sera. E i prodotti da mettere nel beauty possono essere di dimensioni più grandi rispetto ai soliti flaconcini striminziti da viaggio. Anzi, a questo punto potreste pensare di acquistare bagnoschiuma e shampoo direttamente in loco anziché portarveli da casa. Nell’arco di una settimana, camminando, sudando e stando fuori tutto il giorno, vedrete che non andranno di certo sprecati.

Come sempre, non dimenticate di mettere in valigia un ombrello, guanti, sciarpa e cappello (per viaggi invernali) e il pigiamino.

cosa mettere in valigia per una settimana

Cosa mettere in valigia per il mare

È giunto il momento di sognare un po’. E di riempire la valigia più bella di tutte, quella piena di cose da portare al mare. Come quella che ho riempito io ad agosto, per il Salento prima e per la Sicilia, poi.
In passato, quando si è trattato di fare la valigia per il mare devo dire che mi sono sempre trovata bene con il solo bagaglio a mano (anche per viaggi di una o due settimane). Magari trolley piccolo più zaino. I vestiti estivi, infatti, sono così leggeri che occupano davvero poco spazio in valigia.

Cosa portare in vacanza? Ovviamente le quattro liste universali sono valide anche in questo caso. E poi:

  • I costumi da bagno, claro! 
  • Copricostume e abiti comodi e freschi per stare in spiaggia. 
  • Le infradito e le scarpette di gomma per nuotare (io sono una loro grande fan)
  • Il telo da mare (in giro ne troverete anche di sottilissimi che occupano poco spazio in valigia)
  • Le creme solari e il doposole, of course! In commercio ci sono anche in formato mini size.
  • Cappellino per la spiaggia e, fondamentali, gli occhiali da sole
  • L’ombrello, per sicurezza, lo porterei (e per ovvie ragioni lascerei perdere guanti, sciarpa e cappello di lana, a meno che per vacanza al mare non intendiate andare a trovare il mare in inverno, che è comunque uno spettacolo).
  • Per la sera ricordate di mettere in valigia una maglia a maniche lunghe, una felpa o una giacca leggera, nel caso la temperatura si abbassasse.
  • Per lo stesso motivo anche un paio di scarpe chiuse.
  • E come sempre il pigiama (o quello che indossate per dormire nei periodi caldi).

cosa mettere in valigia per il mare

Dovrei avervi detto tutto. Le cose essenziali di certo non mancano.
Che dire, a questo punto la mia valigia per la Sicilia è quasi fatta 😉 Scrivendo ho praticamente già pianificato la configurazione del mio mitico trolley.
Spero che i miei consigli su cosa mettere in valigia vi tornino utili. O che vi abbiano un minimo tranquillizzato e fatto fare un respiro di sollievo.
Avrete visto che mi sono attenuta ai viaggi “classici”, non considerando occasioni particolari come possono essere le destinazioni esotiche (per le quali potreste dover aggiungere alla lista di cose da mettere in valigia anche spray e repellenti per zanzare e insetti vari) o i viaggi in montagna in inverno (sui quali non mi pronuncio perché non ho grandi esperienze all’attivo).

Tenete bene a mente il suggerimento che vi ho dato all’inizio del post, quello sulla lista da scrivere. Vi aiuterà, vedrete: eviterete di fare confusione e vi chiarirete meglio le idee. Risparmierete un bel po’ di tempo e ridurrete i margini di errore.
Valigia e ansie a parte, però, la cosa davvero fondamentale è una: state per andare in vacanza. Il bello deve ancora venire 🙂 

Vi saluto lasciandovi il mio regalino di Natale per il vostro prossimo viaggio: qualunque destinazione e periodo scegliate, prenotando la vostra stanza in hotel, appartamento o B&b da questo link otterrete un rimborso di 15 euro direttamente sulla vostra carta di credito al termine della vacanza (e io verrò premiata con la stessa cifra). Buonissimi viaggi a tutti! 🙂

 

Leggi anche

Viaggiare da soli: come, dove e perchè

In viaggio da sola: 7 mete in Europa

Sette idee per una vacanza low cost

Le città europee da visitare nel 2018

Partire per una vacanza studio all’estero

No Comments

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Share This