città di mare da visitare

12 città di mare per un break fuori stagione

Alzi la mano chi pensa che l’estate sia finita già da troppo tempo (e non solo da qualche settimana) e ha di nuovo voglia di affondare i piedi nudi sulla sabbia o di riempirsi i polmoni di brezza di mare. Scommetto che la mano l’avete alzata in tanti, anche perché, ammettiamolo, del mare si ha sempre voglia, indipendentemente da cosa dice il calendario. Il mare sta bene su tutto, in qualsiasi stagione e a qualunque latitudine.
E dato che, da un po’ di tempo a questa parte, mi sto progressivamente trasformando in una di quelle persone che quasi quasi preferisce le passeggiate sulla spiaggia fuori stagione alla follia d’agosto, ecco che vi propongo una piccola selezione di città di mare con le quali potrete colmare tutte le nostalgie nei mesi a venire.

12 bellissime città di mare

Le città di mare di cui vi parlo sono tutte nostrane. Alcune le frequento da anni, altre le ho conosciute relativamente da poco. Sono diverse tra loro, eppure condividono la stessa aura struggente che solo la simbiosi tra terra e mare può creare.  
Per quanto mi riguarda, sono tutte arrivate nella mia vita al momento giusto, ossia quando non chiedevo altro. Conoscerle è stato bellissimo.

Vasto

Torno con la mente alla metà di agosto e atterro nell’ultima città sul mare in cui ho messo piede. 
Meravigliosa e vivace, Vasto, sul finire della costa abruzzese, è senza dubbio la città ideale per le vacanze. Le sue piazze abbaglianti, così come le stradine del centro storico, pullulano di locali e tavolini all’aperto; il litorale che la bagna appartiene a uno dei tratti più suggestivi dell’Adriatico. Per non parlare delle terrazze e della passeggiata lungo il Belvedere, che regala uno degli scorci più belli ammirati durante la mia permanenza in Abruzzo.
A Vasto dedicherei un viaggio estivo a sé, non lo nego. Ma tornerei molto volentieri a prendermi un po’ del suo sole anche in un altro periodo. D’altronde, le città costiere del sud Italia conservano spesso parte della loro vitalità estiva anche per le stagioni successive.

città di mare in Abruzzo
Vasto tra le città di mare da visitare

Termoli

Scendiamo di una trentina di chilometri e dall’Abruzzo sconfiniamo presto nel Molise. Termoli è la città di mare più importante della regione, vanta un porto di tutto rispetto e un centro storico da prendere a morsi. Piccolo, raccolto tra le mura antiche e il mare, affacciato sulla costa puntellata di Trabocchi. Splendida la passeggiata panoramica del lungomare Colombo, dominata dall’austerità della Fortezza Sveva e dai colori leggiadri delle case.
Termoli è un ottimo motivo per partire alla scoperta del Molise e dedicare a questa regione piccolissima i pensieri più belli.

Termoli tra le città di mare da visitare

Pesaro

Su Pesaro avrei tantissime cose da dire, in primis su come, negli ultimi anni, sia diventata così familiare, quasi come casa. E di tutte le domeniche in cui ci siamo trovati a passeggiare nella sua spiaggia lunghissima e assolata. O a fotografare la piazza con la Sfera dorata di Pomodoro. O a curiosare tra le strade del centro storico, che sfociano nella bella Piazza del Popolo. Qui è nato un feeling che non so spiegare, forse in un’altra vita sono stata una pesarese doc che non ha mai vissuto a più di 300 metri dalla spiaggia. 
Nel caso in cui abbiate in programma
un tour delle Marche (destinazione altamente consigliata), la città di Rossini potrebbe essere un bel punto di partenza per scoprire il nord della regione. O anche solo il luogo privilegiato per prendersi un po’ di tempo e rimanere assorti di fronte al mare.

Pesaro tra le città da visitare in italia

Grado

Grado incarna perfettamente tutti quei posti nei quali non mi stanco mai di tornare. Non mi basta definirla come la meta perfetta per ogni mese dell’anno (almeno per me), è semplicemente uno dei miei posti. Come, d’altronde, lo sono tante altre località del Friuli Venezia Giulia. Un paio di anni fa, ci ho festeggiato persino il Capodanno. E sarà anche turistica quanto vi pare, ma provate a raggiungerla d’inverno, magari in una di quelle giornate di dicembre fredde ma con il cielo limpido e il sole alto. Percorrete il lungomare costeggiando la laguna e osservate quanto è calmo il mare. Come se dormisse. 
Addentratevi tra le calli strette del centro storico veneziano, tra gli edifici in pietra e le micro piazze nascoste, e con la fotocamera in mano andate a caccia di scorci.

Un’idea senz’altro alternativa per la vostra selezione di città di mare in Italia da visitare.

Burano

Meravigliosa, semplicemente meravigliosa. Mi ha regalato una giornata proprio come la volevo io, a spasso tra i colori delle sue casette deliziose. A caccia di qualcosa che fosse bello in modo facile, che colpisse più di quanto ci si aspettasse.
Burano, piccolo gioiello della laguna di Venezia. La micro isola vestita d’Arlecchino. La cittadina che con le sue sfumature vivaci metterebbe allegria persino agli animi più cupi. 
Bastano poche ore per visitarla. E in questo breve tempo vi immergerete nella coraggiosa tradizione delle merlettaie, assaggerete biscotti e cicchetti saporitissimi, vagherete per vicoli che più colorati non si può e spalancherete decine di sorrisi. Posso assicurarvelo. 

cosa fare a burano

Cefalù

Poteva mai mancare un riferimento alla mia Sicilia in una lista di città di mare? Ovviamente no, ma vi sorprenderò: questa volta non vi porto sulla costa est, nei miei luoghi d’origine, ma sulla costa nord, nel territorio della provincia palermitana. Perché, bisogna riconoscere, qui c’è una perla di bellezza rara: Cefalù.
Un borgo marinaro che, grazie alle sue linee arabo-normanne è divenuto Patrimonio Unesco. D’altronde, basta un semplice sguardo per capire quanto tale riconoscimento sia meritato. La piccola baia su cui Cefalù si affaccia, con i suoi edifici vecchissimi che si tuffano nel mare, è piena poesia. E lo è anche la Marina, il molo dal quale ammirare tutto questo come fosse uno spettacolo. Che poi, lo è davvero.
Spostandosi all’interno del paese non va peggio: bellissimi i palazzi antichi del centro storico, eleganti le piazze in pietra chiara e indescrivibile il patrimonio della Cattedrale.
La prossima volta, come ho già detto diverse volte, voglio tornare a Cefalù in inverno. E portarne via con me un pezzo ancora più grande.

Cefalù tra i borghi siciliani da visitare

Cesenatico

Ed eccoci in un altro dei “miei” posti. Approdiamo a Cesenatico, ossia la “mia” riviera romagnola, tra le località dell’Alto Adriatico che preferisco.
Un’altra tra le città sul mare in Italia che va bene sempre, ma che in inverno è ancora meglio. L’inverno, infatti, non toglie nulla ai colori del Porto Canale Leonardesco e alle splendide imbarcazioni ormeggiate del Museo della Marineria. Ma, soprattutto, non toglie nulla alla sua spiaggia e ai suoi tramonti, così come alla passeggiata tra i trabocchi del Molo di Levante.
Gioiosa e straripante di vita in estate, romantica e riflessiva fuori stagione. Per gli amanti del mare, Cesenatico sarà l’approdo felice da cui partire per scoprire la Romagna, le sue colline e i suoi borghi speciali.

cosa vedere a Cesenatico

Livorno

Livorno è stata la sorpresa di un autunno di qualche anno fa. Prima di arrivarci sapevo già che mi sarebbe piaciuta, ma non immaginavo di avvertire addirittura una certa affinità.
Così distante da tutto quello che per me, fino a quel momento, rappresentava la Toscana. Così malinconica e poetica, così unica. Per sognatori solitari, anime pensanti e cuori nostalgici. 
Da scoprire cominciando dal suo cuore più caratteristico, il quartiere della Venezia Nuova, per proseguire con il panorama sul porto immenso dalla Fortezza Vecchia. Una città perdutamente votata al mare, per storia, cultura e geografia, e che del mare fa un monumento, come suggerisce la passeggiata nella splendida Terrazza Mascagni. Andateci se volete regalarvi un weekend diverso. 

cosa vedere a Livorno quartiere venezia

Otranto

Quando penso al Salento, che negli ultimi anni ho la fortuna di raggiungere ogni estate, mi vengono in mente i tramonti di Otranto. E quell’arcobaleno di luce che diffondono sul mare.
Otranto è uno dei luoghi più incantevoli del nostro paese. Il suo mare è uno di quelli che ti si pianta nel cuore e lo possiede per sempre. Ma, appunto, il mio desiderio è quello di camminare nel Lungomare degli Eroi in inverno, quando in giro non c’è quasi nessuno. Di perdermi indisturbata in quel labirinto di vicoli bianchi. E di fotografare la baia dall’alto della terrazza del Castello Aragonese mentre le nubi del cielo si fanno via via sempre più minacciose.
Se cercate un punto di partenza per andare alla scoperta di Lecce e del tacco d’Italia lo avete appena trovato.

Otranto cosa vedere panorama

Genova

Non poteva mancare una delle città di mare per eccellenza. Eppure, Genova non mette sempre tutti d’accordo; a qualcuno piace, a qualcun altro no. A me, come spesso capita in questi casi, piacque da morire sin dal primo momento. Ovviamente perché le riconobbi all’istante quei tratti inconfondibili che accomunano le grandi città costiere. E perché, a chi la vede per la prima volta, si presenta con quell’aria distratta e un po’ trasandata dei luoghi di passaggio. Mi ricondusse immediatamente a qualcosa che mi era molto familiare. 
La prima volta visitai l’Acquario, l’ultima rividi il porto nuovo e qualche spiaggia nei pressi dei centro. In mezzo, sprazzi di passeggiate tra i mercatini dei caruggi e i nodi più monumentali, come Piazza De Ferrari. Ma è passato troppo tempo e ho voglia di sentire ancora quella sua aria. Mi manca quasi come fosse un pezzo di me.

Genova tra le città di mare da visitare

Napoli

Napoli è una dea che non sa di esserlo. Napoli è musica, profumi inebrianti, voci assordanti. Napoli è tantissime cose e per definirla non basterebbe un dizionario. Sintetizzarla non ha alcun senso.
Tante cose e a poca distanza tra loro: dal salotto di Piazza del Plebiscito e della Galleria Umberto I alla vivacità sguaiata dei Quartieri Spagnoli. Dalla fine arte dei presepi di San Gregorio Armeno alla normalità universitaria di Spaccanapoli.
Quella al lungomare Caracciolo è in assoluto una delle passeggiate costiere più scenografiche che abbia mai compiuto. Io ci ho passato un weekend, ma probabilmente per afferrare Napoli non basta una vita.

Napoli tra le città di mare da visitare

Castiglione della Pescaia

Chiudo la mia lista di città italiane sul mare con un consiglio un po’ più insolito degli altri.
Torniamo in Toscana, questa volta al sud e quasi al confine con il Lazio, e raggiungiamo il borgo medievale di Castiglione della Pescaia. Che, come tutti i borghi che si rispettano, cela in sé qualcosa di magico e di terribilmente attraente. In più, la parte alta del paese vanta un panorama irripetibile spalancato sul blu intenso del Tirreno. E, come se non bastasse, lungo la costa si trova il borgo marinaro, caratteristico e immerso in un paesaggio variegato di pinete profumate e spiagge selvagge. 

Castiglione della Pescaia tra le città di mare da visitare

Che ne direste di sconfinare e prendervi una pausa in una località costiera in Europa? 
Tra le più belle città di mare straniere vi consiglio
Porto, Valencia, Amburgo, Parenzo e Rovigno. In alternativa, ecco qualche idea di viaggio nel post sulle città più economiche e i luoghi da visitare nel periodo natalizio.

No Comments

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Share This