Lubenice, il borgo a strapiombo sul mare della Croazia

Ad agosto, di ritorno dalla mia vacanza a Lussingrande, ho fatto tappa a Lubenice, un puntino minuscolo nell’isola di Cres posto a 380 metri sopra il livello del mare.

Un borgo fuori da ogni tempo; qualcosa di veramente lontano da tutto quello a cui siamo abituati. Una Croazia remota, difficile sia da esprimere a parole e sia da raccontare in fotografia. 

Lubenice

Lubenice

Piazza di Lubenice

Piazza di Lubenice

L’unico modo per rendere davvero giustizia a un posto come Lubenice è addentrarsi tra le sue stradine deserte e sbirciare nei cortili solitari, solo allora forse si riuscirà a conoscerlo e capirlo.

Una ventina di residenti, un passato da fortezza medievale, una terrazza a strapiombo su uno dei mari più belli dell’Europa e del mondo. Basta poco più di un’ora per visitare Lubenice, due se decidete di fermarvi al Museo Gerbin, unica attrazione turistica del piccolo paese, che attraverso foto e utensili di varie epoche racconta storia e tradizioni legate all’allevamento delle pecore e alla lavorazione della lana.

Lubenice vi accoglie con un bar ricavato sotto il campanile della chiesa, un paio di vie senza nome che sembrano condurre proprio dentro le case e i cortili di quei pochi che ancora ci abitano, e qualche traccia della fortificazione antica. Tracce di un Medioevo molto diverso da quello sul quale siamo abituati noi a posare gli occhi.

Il resto è tutta pietra chiara, o scura se ha fatto a botte con lo scorrere del tempo, e usci sbarrati. Una monotonia cromatica interrotta solo dalle piante e dai colori di alcune imposte (anche loro ovviamente sbarrate).

Porticine di Lubenice

Porticina di Lubenice

Casa a Lubenice

Abitazione di Lubenice

Niente botteghe, niente panifici, niente scuole. Siete nel cuore della Croazia più rurale che possa esistere. Siete in un posto semi (per non dire quasi del tutto) abbandonato, che resiste imperterrito all’invadenza dei tempi moderni, del cemento e dell’asfalto. Siete davanti a qualcosa che difficilmente vi capiterà di vedere tante altre volte nella vita. Qualcosa che sembra lottare tenacemente per restare intatto e autentico (fatta eccezione per le tante auto che durante l’alta stagione sostano nella grande area parcheggio poco fuori dal centro del paese). 

Ci arriverete percorrendo a passo d’uomo alcuni chilometri di campagna, lungo una strada delimitata su entrambi i lati da muretti di pietra che separano le proprietà dei contadini (e le loro pecore) dagli sguardi dei curiosi che si spingono fino a lì. Probabilmente vi capiterà di incontrare un paio di affittacamere, quelli ormai sono arrivati ovunque, e qualche backpacker temerario, curvo sotto il peso del suo zaino, la luce forte del sole e la fatica della salita.

Campanile di Lubenice

Campanile di Lubenice

Lubenice: dove si trova e come si arriva

Lubenice si trova nell’isola di Cres (Cherso), nella regione croata del Quarnero. Dista più o meno 20 km dalla città di Cres, capoluogo dell’isola.

Per arrivare sull’isola di Cres dovete prendere il traghetto fino a Porozina (se arrivate da Brestova, in Istria) oppure fino a Merag (se arrivate dall’isola di Krk). Lubenice dista circa 40 km da Porozina e circa 30 km da Merag. 

Non vi sarà difficile trovare il borgo: lungo la strada statale che percorre l’intera isola di Cres non mancano le indicazioni.

Cortile a Lubenice


Cortile di Lubenice

Leggi anche

Vacanza a Lussingrande (Veli Lošinj): come arrivare, cosa vedere e dove alloggiare

Istria: una terra perfetta da visitare 12 mesi l’anno

Cosa vedere in Slovenia: qualche idea

No Comments

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Share This